PINT OF SCIENCE: LA SCIENZA ARRIVA NEI PUB

Se siete “assetati” di curiosità o volete trascorrere una serata divertente, all’insegna delle scoperte scientifiche più curiose ed entusiasmanti, Pint of Science è l’evento giusto: un Festival che porta i ricercatori fuori dal laboratorio, per raccontare il loro mondo e le loro ricerche nel contesto amichevole e informale di un pub. Un’idea, nata in Inghilterra nel 2012, che si è dimostrata un successo strepitoso.

LA STORIA

Nel 2012 Michael Motskin e Praveen Paul erano due ricercatori all’Imperial College di Londra. Diedero vita ad un evento chiamato “Meet the researchers” (Incontra i ricercatori) nel quale alcuni malati di Parkinson, Alzheimer, malattia del motoneurone e sclerosi multipla potevano andare nei loro laboratori a vedere quale tipo di ricerca conducessero. L’evento fu molto motivante sia per i visitatori che per i ricercatori. Pint of Science nacque dall’idea che “se le persone vogliono entrare nei laboratori e incontrare i ricercatori, perché non portare i ricercatori fuori ad incontrare le persone?”.

post-4

Nel maggio 2013 si tenne la prima edizione di Pint of Science che ha portato al grande pubblico alcuni dei più rinomati ricercatori a raccontare il loro lavoro innovative agli amanti della scienza e della birra: un vero successo.

In Italia, la manifestazione è approdata nel 2015 coinvolgendo per prime sei città – Genova, Trento, Siena, Roma, Pavia, Milano – più che triplicate nello spazio di quattro edizioni. Quest’anno, infatti, il festival si svolgerà in contemporanea in ben 20 città italiane di 21 Paesi da ogni angolo del mondo.

IL SAN RAFFAELE A PINT OF SCIENCE

Per il secondo anno, i ricercatori del San Raffaele hanno preso parte al Festival divulgazione scientifica, tenutosi dal 14 al 16 Maggio. I tre scienziati dell’Ospedale e dell’Università Vita-Salute San Raffaele hanno dialogato col pubblico in due diversi pub della città: Ostello Bello e Santeria Social Club.

Simone Cenci, medico ricercatore, capo dell’Unità di Malattie dell’Invecchiamento, ha parlato della “SCIENZA DELL’ELISIR DI LUNGA VITA”: perché alcune persone invecchiano precocemente mentre altri dimostrano meno dei loro anni? Come mai le donne vivono più a lungo degli uomini? Qual è il segreto dei centenari e perché il loro numero è in crescita? Un viaggio alla scoperta della scienza dell’invecchiamento: quello che realmente sappiamo e non sappiamo di un processo universale e (forse) inevitabile.

Il 15 maggio 2018 è stato il turno di Anna Ogliari, psichiatra dell’età evolutiva, con “A SCUOLA DI APPRENDIMENTO”. Cosa accade all’interno del nostro cervello quando impariamo qualcosa? L’apprendimento è un’abilità cognitiva universale, eppure ognuno di noi impara in maniera e con tempi diversi. Anche quelli che chiamiamo “disturbi dell’apprendimento” – come disgrafia, dislessia e discalculia – sono estremamente diffusi, ma chi ne soffre spesso possiede capacità inaspettate.

pint-of-science

Infine: abbiamo tutti sentito parlare dell’aumento negli ultimi anni dei casi di bulimia, anoressia e di altri disturbi legati al nostro rapporto con il cibo. Ma qual è l’origine dei disturbi alimentari? Come si prevengono e come si curano? Perché compaiono in età sempre più precoce? Del complesso rapporto tra una delle attività primordiali per eccellenza – la necessità di nutrirsi – e il più misterioso organo del nostro corpo, il cervello, ha parlato Stefano Erzegovesi, psichiatra e nutrizionista responsabile del Centro disturbi del comportamento alimentare, con il talk “MANGIARE CON IL CERVELLO: DIETA, EMOZIONI E DISTURBI ALIMENTARI”.

Caratteristica di Pint of Science è quella di portare, letteralmente, la scienza nel bar o nel pub sottocasa” conclude Ilaria Zanardi, responsabile nazionale di Pint of Science Italia. “Il format, ormai collaudato essendo questa la sesta edizione a livello mondiale e la quarta in Italia, consiste nel mettere attorno a un tavolo un pubblico di appassionati ai quali, ogni sera, un ricercatore diverso presenti un tema di attualità nel campo dell’astronomia, della fisica, della chimica, della matematica, della biologia o della sociologia. Il tutto con un linguaggio che al tempo stesso risulti semplice ma non banale, e accompagnato, naturalmente, da una buona birra”.

Vi aspettiamo alla prossima edizione!

Per maggiori informazioni, il sito ufficiale della manifestazione è www.pintofscience.it.

pos-italy-logo-pos-col

Start typing and press Enter to search